martedì 20 aprile 2010

La risposta di un politico: Paolo Cattaneo.

Tempo fa avevo scritto a Paolo Cattaneo che, nel suo materiale elettorale, parlava di fondi destinati agli oratori del terriorio novarese per progetti giovanili. A me sembrava che, dietro la lodevole iniziativa, si trattasse di un 8 per mille mascherato e di una grave sconfitta per lo Stato che, di fatto, delegava alla Chiesa una questione non da poco come (parte del)le politiche giovanili.

Avrei tanto voluto contattare Cattaneo via web, ma sul suo sito la presenza di un link a una lettera critica non è consentita (in realtà il sito è lì solo per dare informazioni sul candidato, i commenti, critici o a favore proprio non erano previsti dalla mentalità del candidato e del PD - o, a beneficio del dubbio - di chi ha sviluppato il sito). Mi sono quindi limitato a segnalargli la presenza della lettera sul blog.

Adesso mi è arrivata la risposta (via mail, ovviamente, non sotto forma di commento sul sito) di cui lo ringrazio. Non posso però fare a meno di raccontare come è andata a finire. Dopo essere stato appellato per cognome (niente caro elettore o titolo vario) mi si dice che nella mail trovo allegato un documento pdf.
L'allegato è la "Guida ai finanziamenti regionali. Schede legislative anno 2010. Quaderno numero 18".

A pagina 4 del documento pdf. si legge che "è possibile consultare ovvero stampare il contenuto del volume all'indirizzo internet: http://www.consiglioregionale.piemonte.it/pubblicazioni/finreint/". Vi invito a cliccare sul link e proseguire su accedi. Se proseguite cliccando su "Consulta la guida ai finanziamenti regionali" vedrete che il percorso è http://www.consiglioregionale.piemonte.it/pubblicazioni/contribu/finanziamenti_2008/guida_finanziamenti_2008.pdf.

Dubbio: la guida 2010 rimanda alla guida 2008? No, è l'amministrazione del Piemonte, baby! Il percorso rimanda alla guida 2008 ma il contenuto è quello della guida 2010! Che dire? In fondo su Twitter Mercedes Bresso è ancora Presidente della Regione.
Comunque a difesa di Cattaneo: il file che lui mi ha mandato si chiama guida_finanziamenti_2010, quindi il problema non è suo ma di chi gestisce il sito, quindi credo di tutti i consiglieri regionali.

Per quanto riguarda il documento ne ho sfogliato l'indice e mi sono preso male. C'è il titolo "Sostegno all'associazionismo e sviluppo produzioni animali" però le associazioni non sono quelle legate al volontariato.
Scendo oltre e trovo sotto Cultura e spettacolo (!?!) "Politiche giovanili". Quello che trovo è l'indicazione della procedura e del tipo di finanziamento che si può chiedere. Peccato, mi ero quasi illuso di trovare l'elenco dei beneficiari, però ero sospettoso... fosse stato così avrei avuto un bilanco riferito al periodo del governo Bresso.

Ritorno all'indice e trovo un "Politiche sociali" e trovo "Contributi a favore delle parrocchie, degli istituti cattoli e degli altri enti di culto riconosciuti dallo Stato attraverso le attività di oratorio". Ci siamo. I finanziamenti sono "contributi assegnati, con determinazione dirigenziale, secondi i criteri stabiliti con i predetti provvedimenti". La procedura: "Sottoscrizione di appositi protocolli d'intesa; approvazione dei criteri di cotnribuzione con deliberazione della Giunta regionale; presentazione domanda alla Direzione politiche sociali e polithce per la famiglia, con allegato progetto di intervento e piano finanziario, da parte dei responsabili regionali degli enti sottoscrittori".
Nota: qui si parla di famiglia ma non di disagio giovanile, vale a dire il motivo per cui ci si vantava dei fondi dati agli oratori.

Nel ringraziare ancora Paolo Cattaneo per avermi inoltrato questo prezioso documento e fatto conoscere il sito del Consiglio Regionale vorrei chiederle, in tutta sincerità: Le sembra di aver risposto alle mie domande?

Per agevolarlo nella risposta faccio un breve riassunto del post che lo riguardava:
1) dov'è il bilancio certificato di cui il PD si è vantato relativo alla guida Bresso della Regione Piemonte? Mi servirebbe per vedere come sono stati usati i soldi di cui Lei mi ha appena informato sulle modalità di assegnazione.
2) la mia era una domanda politica e culturale e vorrei una risposta a tema. Una risposta magari seccata e polemica così come era polemica la mia lettera di cittadino e potenziale elettore che si sente preso in giro da un suo possibile rappresentante. Ci riprovo: perchè il PD in regione delega alla Chiesa un tema come l'educazione? Mi rendo conto che è un grosso problema e che c'è molto da dire. Sarei qui apposta per discuterne.
3) nel caso in cui volesse rispondermi: hanno fatto domanda non potevamo fare a meno di dargli il contributo allora Le chiedo perchè il PD non ha discusso di come sia possibile acconsentire a criteri per richiedere fondi così permissive che consentono alla Chiesa di appropriarsi del settore dell'istruzione. Il Concordato disciplina anche questo?

Mi auguro di avere presto Sue notizie, avrei molto piacere se riuscisse a vedere anche il blog di un cittadino come sede appropriata di un confronto politico. Un cordiale saluto, grazie della rinnovata attenzione e buon lavoro!





Condividi su FB

Post correlati
Letterina a Paolo Cattaneo
Letterina al MoVimento 5 Stelle
Twitter e la politica: l'uso di Twitter da parte dei politici italiani
Twitter o tutto a portata di mano
Esperimenti di democrazia partecipativa

2 commenti:

  1. Sei tremendo ahah!!! Comunque spero anche io che arrivi presto una risposta perché è un tema che mi piacerebbe approfondire!! (come sai a Bellinzago esiste praticamente solo l'Oratorio come luogo di aggregazione giovanile....)

    RispondiElimina
  2. Perchè tremendo? Rispetto al primo post ho sbollito la delusione da pessima pubblicità elettorale e ho abbondanato l'Essi. Comunque, no, apprendo ora della situazione a Bellinzago. Per la questione oratori, ecco, a me è bastato quello che succede a Novara dove, se vuoi organizzare un evento, o trovi una parrocchia sensibile che ti affitta la sala altrimenti niente. Immagina poi da toscano il mio stupore nello scoprire l'onnipotenza di oratori, parrocchi e grest... Io ho fatto solo l'esperienza (che qui sarà probabilmente considerata "laicismo") dei centri estivi...

    RispondiElimina