giovedì 15 aprile 2010

Twitter e la politica: l'uso di Twitter da parte dei politici italiani

(Aggiornamento h. 18.06 del 27/4: aggiunti i profili del Governo Berlusconi e Matteo Renzi)

Nel post precedente avevo parlato di Twitter e dei suoi usi generali. Adesso voglio fare un piccolo reportage su quanto sono riuscito a cavarne sulla presenza di politici italiani su questa piattaforma e sul loro comportamento.

Metodo: per ogni politico fornisco
1) nome e cognome (con link), numero di tweet, numero di following (persone che il politico segue) e di follower (persone che seguono il politico).
2) Sotto l'etichetta "Type" faccio un breve riassunto della natura dei tweet in cui sono incappato (si tratta quindi di un giudizio sulle uscite recenti).
3) In "Req" do conto di miei eventuali messaggi inviati.
4) In "Twitterer behaviour" do conto di eventuali risposte e di come mi sembra che il soggetto in questione stia utilizzando il mezzo.
5) In "Value" servendomi di Magpie - programma che vorrebbe sfruttare i twitterer per fare pubblicità - offro un'altra prospettiva di valutazione dell'account considerato riportando il valore (in dollari/mese) calcolato dal programma per dell'account del politico.

I dati potranno subire variazioni, la mia data di riferimento sono le ore 12.00 del 15/4/2010.
Se avete altri politici da inserire, contattatemi o lasciate un commento. L'ordine dei nomi, in questa versione beta, è causale e deriva da come ho aperto le singole pagine dopo averle ritrovate.

Matteo Renzi: 329 tweet con 217 following e 911 follower.
Type: pagina personale del sindaco di Firenze. Non so se abbia avuto un boom di follower dopo l'apparizione ad Annozero. L'account è sincronizzato con facebook e il sindaco ci racconta in prima persona (sembra) quello che fa e fornisce la sua rassegna stampa.
Req: ancora non ci ho avuto a che fare. Devo prima capirci qualcosa della tramvia :)
Twitterer behaviour: ho già detto che tutto ciò che è tweettato in realtà è un surrogato di facebook. Forse Renzi non ha ancora capito che sono due mezzi diversi e, visto che sembra occuparsene lui (o comunque, in caso di ghost, gli ha detto di toscanizzare i messaggi), mi pare un peccato.
Value: 11.49.

Governo Berlusconi: 290 tweet con 414 following e 671 follower.
Type: la rassegna stampa ufficiale del governo Berlusconi e non solo. Profilo istituzionale ma solo nel senso che comunica quanto di buono fa il governo senza dar voce alle critiche. Per impedire al follower di annoiarsi non viene risparmiato del sarcasmo sugli avversari (invia la cartolina alla sinistra, verrà fuori che Berlusconi e Dell'Utri non sono estranei all'attacco alle torri gemelle, etc etc).
Req: ancora non ci ho avuto a che fare.
Twitterer behaviour: parecchi tweet, usano @addthis. Come profilo è strano e quello che fanno è degno di attenzione. In altre parole: chi vuole fare opposizione o proporre un'alternativa deve trovare confrontarsi con loro. Anche se i follower son molti meno che per i profili personali dei singoli politici.
Value: 1,93.

Luigi de Magistris: 209 tweet con un (1) solo following e 4481 follower.
Type: un twitt ogni 3 giorni circa. Dalle notizie che lo riguardano (il PDL che lo minaccia) a comunicazioni a Grillo. Non mancano sarcasmi sul Vaticano o Napolitano. Ci dice se è in piazza con emergency e lancia campagne (acqua pubblica).
Req: zero. Non ho visto molto da quando sono iscritto.
Twitterer behaviour: sembra lo usi in prima persona e che ci metta del suo (sarcasmo), si promuove il blog dando notizia di app per l'Iphone. Un solo follower però lo rende poco credibile e un po' egocentrico. Difficile verderci la possibilità di un dialogo e di attenzione alle proposte altrui.
Value: 14,67.

Renato Brunetta: 402 tweet con 49 follow e 10195 follower.
Type: il Ministro dà conto della sua attività e delle sue iniziative rimandando per lo più al suo blog (su cui posta notizie da altre fonti, quindi si può leggere di lui in terza persona). Profilo istituzionale, ufficio stampa del fare e dell'ottimismo.
Req: ho chiesto se dopo l'introduzione delle emoticon per votare le PA questa fosse l'idea del Ministro di meritocrazia. Nel caso si applicasse all'università qual è la media tra :) e :P? Ho chiesto, nel giorno in cui si annuncia l'introduzione della posta certificata, che bisogno c'è delle microfiches per le tesi universitarie.
Twitterer behaviour: nessuna risposta. Mi sembra però abbia abbastanza follow da essere coinvolto nel mezzo scelto.
Value: 45.41

Antonio Di Pietro (Idvstaff): 1099 tweet con 8 follow e 14828 follower.
Type: rassegna stampa di critiche al governo (spesso con link) e documentazione dell'azione parlamentare del gruppo.
Req: nessuna.
Twitterer behaviour: pochi follow, difficile che venga usato come mezzo di dialogo e confronto coi cittadini.
Value: 317.58.

Franco Frattini: 185 tweet con 3 follow e 599 follower.
Type: il Ministro ci offre una Bio in inglese "Italian Minister for Foreign Affairs". Linka prevalentemente quello che pubblica su Facebook. Una sorta di ufficio stampa forse meno istituzionale dei quello di Brunetta (il Frattini interviene anche su argomenti di respiro più ampio di quelli di sua competenza).
Req: caso Emergency in Afghanistan. Un twitt per chiedere se i volontari non fossero meno cittadini italiani dei mercenari mandati in altre guerre (che poi hanno preso una medaglia al valore).
Twitterer behaviour: dopo un po' di lamentele, probabilmente non solo via Twitter, il tweet successivo era il "non li abbiamo abbandonati".
Value: 1.03.

Mercedes Bresso: 268 tweet con 145 following e 225 follower.
Type: il disastro comunicativo. Nella bio si dice "Oggi sono Presidente della Regione Piemonte". L'ultimo messaggio era "Vi ringrazio di cuore per i tanti di messaggi di incoraggiamento che mi avete mandato. Qualche giorno di riposo e poi sarò di nuovo con voi!" e risale al 31 marzo. Prima aveva addirittura usato un @ per scrivere a Bersani.
Req: richieste sulla nota della bio: devo essere felice o è trascuratezza? Richiesta di avere informazioni, temo che il riposo sia diventato letargo e ci sarebbe da fare opposizione.
Twitterer behaviour: Nessuna risposta. Peccato per il letargo, di following non ce n'erano pochi.
Value: 4.46.

Pier Luigi Bersani: 684 tweet per 263 following e 11796 follower.
Type: rassegna stampa di interviste e, soprattutto, comunicazione di interventi e risposte del "leader" e delle sue apparizioni pubbliche.
Req: in occasione dello streaming su youdem della conferenza di commento ai risultati elettorali ho fatto notare che mancava il link dell'evento (sia mai che il PD stia vicino agli elettori).
Twitterer behaviour: ...il messaggio dopo, dello stesso tenore (uno streaming) aveva il link!
Value: 140,58.

Dario Franceschini: 199 tweet per 116 following e 3481 follower.
Type: segnala interviste, notizie utili per chi è all'opposizione e le sue varie apparizioni.
Req: più che altro la reazione: wow! ci sei ancora?
Twitterer behaviour: followa abbastanza e non ha troppo peso politico addosso. Se le alte sfere del PD volessero aprire a Twitter sarà lui quello con più possibilità?
Value: 10,21.

Debora Serracchiani: 367 tweet per 457 following e 3197 follower.
Type: spotlight per i post del suo blog.
Req: nessuna. A breve forse un "è tutto qui"?
Twitterer behaviour: solo l'uso di Twitter tools per girare i post pubblicati a cui si aggiunge l'uso dei due #PD e #serracchiani. Peccato.
Value: 12.05

Nichi Vendola: 598 tweet per 8921 following e 11834 follower.
Type: anche più di un tweet al giorno. Link a articoli sia politici che più generali, promozione dei suoi laboratori politici.
Req: gli ho fatto notare che corre il rischio di diventare il Fini del PD o una sorta di Beppe Grillo...
Twitterer behaviour: ...adesso mi followa. In effetti le persone che segue sono tantissime, dubito che risponda ma lo prendo come un segno di voler tener conto di chi è curioso di avere sue notizie.
Value: 265,50.

Sandro Bondi: 274 tweet per 126 following e 543 follower.
Type: amore che vince sull'odio della sinistra calunniosa, ufficio stampa per Berlusconi e a volte per sé.
Req: ho chiesto se parlare di amore e odio sia o meno comportamento da Ministro della Cultura visto il rischio di trovarsi con una cultura "buona" e una "cattiva".
Twitterer behaviour: non ho ottenuto risposta.
Value: 3,02.

Ignazio Marino: 194 tweet per 317 following e 1175 follower.
Type: più che altro un elenco dei convegni (anche medici) a cui partecipa. Arriva tutto via facebook.
Req: nessuna.
Twitterer behaviour: sembra tanto che veda twitter come surrogato di facebook.
Value: 6,49.

Assenti che stanno pensando a Twitter: i rappresentanti del MoVimento 5 Stelle - i primi che pensavo di trovare data la loro insistenza sull'uso della rete - ancora non ci sono (c'è un Giovanni Favia, ma non ha ancora twittato). Davide Bono ha comunque detto che a breve ci saranno almeno i due consiglieri eletti in Piemonte.


Post correlati
Twitter o tutto a portata di mano
Letterina al MoVimento 5 Stelle
Esperimenti di democrazia partecipativa






Condividi su FB

2 commenti:

  1. ...i politici abbandonano Facebook e Twitter http://tinyurl.com/y6h5bu9 (potrebbe tornarti utile)

    RispondiElimina
  2. bello! Beh, io ho qualcuno che continua l'ho trovato. E poi, sono stupido io oppure l'articolo non si può commentare? Non capisco: critichi l'abbandono del web e fai una pagina non commentabile?

    RispondiElimina