sabato 8 maggio 2010

TwiNtterVISTA: Elisabetta Lombardo / ReduceToReuse

Chi ha detto che da un servizio di microblogging (Twitter) non possa nascere un post per un blog tradizionale?
Elisabetta Lombardo, fotografa attiva in quel di Berlino, in arte ReduceToReuse ha apprezzato l'idea di sottoporsi a questa twiNtterVISTA.
Le regole sono semplici: 140 caratteri per entry.
Nessuno domanda già scritta prima da parte mia.
Valgono ovviamente link e altri collegamenti variegati.


(All photos by Elisabetta Lombardo che ringrazio per l'autorizzazione a metterle qui)

ES: Iniziamo dalle cose "facili": qual è la tua arte e come sei finita a Berlino?

RR: Soprattutto fotografia e sono finita a Berlino perché ho seguito il mio compagno, autoctono berlinese tornato in patria.

ES: Eppure mi pare che tu abbia studiato tutt'altro. Oltre al tedesco (credo) a che è servito relazioni internazionali for (yours) art's sake?
RR:Il fatto di essermi specializzata in diritti umani mi fornisce le basi teoriche sui temi che voglio affrontare con la fotografia.

ES: urge una distinzione tra basi teoriche e basi tecniche della fotografia. Se ti serve hai un messaggio extra per spiegarmi i temi delle foto!
RR: le basi tecniche di fotografia le ho acquisite da sola e frequentando corsi per imparare il lavoro di camera oscura.
RR: Beh ho sempre voluto combinare la fotografia ai diritti umani. Per questo tratto di temi che mi stanno a cuore attraverso i miei progetti.

ES: Wow! Mi piace l'uso non convenzionale della propria laurea... Progetti = esposizione napoletana. Tell me more :)

RR: L'esposizione vagante che sarà a Napoli si occupa di stage con un punto di vista critico attraverso 11 soggetti, (ex)stagisti di vari paesi.

ES: (me idiota, scusa [
avevo mandato la domanda precedente con un messaggio pubblico e non diretto]). .. a proposito di diritti umani/libertà di stampa: come si vede l'Italia da Berlino? (non solo a livello fotografico)
RR: :Risataisterica: Come una versione sofisticata di una dittatura, nella quale i diritti umani valgono solo per la famiglia mulino bianco

ES: Merita un RT, posso? Mi ricorda il fascismo mediatico all'acqua di rose di cui parlava la Hack. Tu rientri tra i voti italiani dall'estero?

RR: RT pure. Io torno in Italia per votare, ma non per molto ancora. Quindi in futuro rientrerò tra i voti italiani dall'estero.

ES: fatto. Mi spieghi "ReduceToReuse"? è un messaggio ecologico, un riferimento personale, una filosofia di vita , un riferimento a SRBD.. cosa?

RR: Sì è un riferimento a SRBD, perché gli stagisti sono ecologici. :-D

ES: Nel senso che una volta che ne hai sfruttato uno e lo hai sbattuto a casa spetta a lui riciclarsi e trovare un altro modo per vivere?

RR: Esatto! E ci si aspetta esattamente questo, altrimenti sei un altro giovane sfaticato che vuole la pappa pronta (=contratto, stipendio).

ES: :/. Ora devo andare. A te l'ultima battuta bonus (magari su ETSY) e: 1) come ti sembra la twiNtterVISTA? 2) che combinavi nel mentre?

RR: Stavo guardando il Daily Show sul web. Mi piace l'idea di un'intervista a 140 caratteri ma l'obbligo alla sintesi può essere frustrante
RR: È un posto dove si vendono e si comprano prodotti fatti a mano. Io ci vendo alcune delle mie stampe ma per i fotografi è difficile.

What's more?
Per chi fosse interessato, questi sono i lavori di Elisabetta su ETSY di cui si parla nell'intervista. I link al suo sito e al suo profilo di twitter li ho messi sopra. Per sapere cos'è SRBD andate sul sito e curiosate i progetti.

And now?
Mi piacerebbe TwiNtervVISTAre altri utenti. Magari utilizzando un #ashtag per rendere il tutto ancora più partecipato. C'è però il problema di trovare un ash corto e che, se ai 140 caratteri si sottraggono @nomeintervistato e #ash diventa tutto ancora più haiku. Secondo me però val la pena provare...
Idee? Suggerimenti? Twitters interessa(n)ti?





Condividi su FB



Post correlati
Twitter o tutto a portata di mano
Storie di attivisti: badili badola
Gladwell e la diffusione virale delle idee

Nessun commento:

Posta un commento