venerdì 1 ottobre 2010

I politici italiani su Facebook - Baroncelli

La pagina dei politici italiani su Facebook di Baroncelli è riuscita a dare una scossa alla stampa quando - udite, udite - Vendola ha passato Berlusconi a livello di fanpage.

La pagina è - giustamente - diventata nota perchè fornisce monitora le variazioni delle fanpage dei politici. Questo è senza dubbio un merito. Ci sono però dei limiti che vorrei far notare e che, vista la fama della pagina, andrebbero colmati.

Primo limite: manca un archivio dei dati mese per mese. Non è possibile avere i dati grezzi per le varie relevazioni (quanti fan aveva il politico X nella rilevazione Y?). Eppure i dati sono archiviati perchè Baroncelli fa vedere le variazioni rispetto alle edizioni passate.

Secondo limite: i dati sono statici. Non c'è l'incremento percenutale. In questo modo, visto che la classifica dell'incremento è solo assoluta, in testa tenderanno ad esserci sempre i soliti per il principio del ricco che si arricchisce. Chi cresce di 300 partendo da 600 ha raddoppiato i suoi fan e dovrebbe emergere rispetto a chi di 200000 ne ha presi "solo" 2000. Per evitare l'effetto opposto - di privilegio dei nuovi arrivati - si può scegliere di far entrare un politico anche nella classifica percentuale dopo un certo numero (due?) rilevazioni o raggiunto un minimo di fan (1000? 2000? 10000?).

Terzo limite: manca una storia politico per politico. Cliccando sui nomi si accede alla fan page e non a tutti i dati sulle sue successive rilevazioni.

Quarto limite: i dati non sono esportabili.

Quinto limite: mancano grafici e la possibilità di confrontare il rendimento su lungo termine dei politici.

Se anche voi pensate che la classifica di Baroncelli sia uno strumento troppo importante e avete volete che migliori la visualizzazione dei preziosi dati che raccoglie, scrivetegli e segnalategli le vostre osservazioni (e magari questo post).


Post correlati

Twitter e i politici
IMMI - traduzione della legge sbavaglio 
Nichi Vendola sa stare su internet? 
Brunetta sa stare su internet?
Twitter o tutto a portata di mano

Nessun commento:

Posta un commento