domenica 6 febbraio 2011

Mattia Calise, Sara Giudice, Simone Loiodice - altro che Renzi!

La cosa dei rottamatori mi ha sempre fatto un po' ridere.
Per carità, davanti al PD, va bene tutto e tutto può essere una speranza finchè non si chiama D'Alema o Veltroni... però che con gente tipo Nicola Greco, Federico Morello (di cui avevo parlato qui) che un 40enne pretenda di fare il giovane e attirare il voto degli under 25 (30?) è semplicemente ridicolo.

Però ultimamente qualcosa si muove. In rigoroso ordine alfabetico:

Mattia Calise: 20 anni. Portavoce del MoVimento 5 Stelle di Milano aka candidato sindaco contro la Moratti e Pisapia. C'è da aggiungere altro?
Chissà se i talent scout di Renzi gli han già fatto proposte...

Sara Giudice: 25 anni. Consigliere di zona sempre a Milano. Ok, non è che questo ci dica chissà che su quello che si può fare con meno 30 anni in politica però... se dico che è quella della petizione contro Nicole Minetti? Ah, voci dissidenti nel PDL, io che lo credevo incredibile.
Con una legge elettorale funzionante potrebbe pure farsi una lista tutta sua, se esiste un elettorato under 25-30 di centrodestra con un po' di gnegnero che non ha voglia di votare quello che teneva teso il braccio e adesso passa l'opposizione quanto a antiberlusconismo oppure che non vota proprio perchè ci va davvero del coraggio a scegliere di rovinarsi la vita in questo modo, ecco... un posto in parlamento potrebbe trovarlo.


Simone Loiodice: è il responsabile blogger-in-chief chiamatelocomevolete di GiveMeVoice. GMV, alla faccia di tutti i rottamatori 40enni è il tentivo di un po' di agguerriti liceali di realizzare un portale di informazione. Insomma, altro che i giornalini scolastici.

Mi cullo pensando a questa possibilità di sintesi: un'intervista doppia ai due young milanesi da parte del più giovane di tutti...